Cosa Implicano Le Tariffe Di Trump Per Apple

Donald Trump, il presidente degli Stati Uniti, ha messo delle tariffe (tasse per l’importazione) su milioni di dollari di prodotti fatti e spediti dalla Cina. Questa guerra delle tariffe tra USA e Cina va avanti ormai da un anno e solo recentemente è stato raggiunto un accordo bilaterale per sospenderne l’aumento per i prodotti di entrambi gli stati.

Con le attuali tariffe, i prodotti fatti in Cina possono costare fino al 10% in più per essere fabbricati, e questo è certamente un boccone amaro per molte business. Inoltre, se non dovessero riuscire a contenere i costi, saranno costretti a farli ricadere sui compratori.

Previsti Aumenti Tariffari

Trump Tariffe su Apple

Queste tariffe erano destinate ad aumentare per $200 milioni di prodotti cinesi il 1° di gennaio del 2019. Ma ci sono buone notizie: i presidenti delle due nazioni, Xi Jinping e Donald Trump, si sono incontrati al summit del G20 e hanno deciso di non aumentare le tariffe. Le tariffe sono quindi state bloccate per 90 giorni. Ciononostante, c’è una condizione. Trump ha detto che se la Cina continuerà a rubare proprietà intellettuali e non soddisferà le sue richieste, allora le tariffe si alzeranno sicuramente al 25%.

LEGGI ANCHE: Tutto Quello Che Devi Sapere Su iPhone XS, XS Max e XR

iPhone, Prodotto in America?

Trump Tariffe su Apple

Trump vuole che i lavori legati alla produzione tornino negli USA. Crede che nazioni come Cina e Messico stiano derubando gli americani di lavori di alta qualità. Inoltre, Trump ha aggiunto che vuole gli iPhone tornino ad essere prodotti negli Stati Uniti – ma questo è molto difficile dato che se i prodotti Apple fossero fabbricati negli USA, allora i costi di manodopera farebbero aumentare i prezzi degli iPhone del 20-35%.

LEGGI ANCHE: L’Evoluzione Dell’iPhone Apple – Dal Primo All’Ultimo

iPhone Ancora Più Cari

Trump Tariffe su Apple iPhone più cari

Se la Cina non soddisferà le richieste di Trump prima che scadano i 90 giorni dell’ultimatum, allora le tariffe sui prodotti “Made in China” saliranno al 25%. Se questo dovesse succedere, Apple dovrà prendere una dura decisione basata su tre opzioni:

  1. Assorbire i costi aggiuntivi e lasciare inalterati i prezzi degli iPhone e degli altri prodotti
  2. Far ricadere i costi sui consumatori
  3. Trasferire la produzione dalla Cina ad un’altra nazione in cui il costo della manodopera è altrettanto basso

Non importa cosa scelga Apple, sarà comunque una scelta costosa, e senza dubbi i costi dei prodotti saliranno.

LEGGI ANCHE: iPhone X – Valore Record Per La Rivendita – 85% Del Prezzo

Saliscendi Delle Azioni Apple

Apple aumento e crollo azioni

Quando Trump ha minacciato per la prima volta di portare le tariffe al 25%, le azioni Apple sono crollate. Ma da quando si è saputa la buona notizia, le azioni Apple sono tornate a salire. Se non altro, questa novità porterà Apple a fare una scelta sul proprio futuro. Decideranno di rischiare sperando che le tariffe non aumentino? Oppure decideranno di spostare la produzione in altri paesi come Thailandia, Vietnam, Indonesia o Filippine dove compagnie high-tech come Nikon, Canon, Sony e Samsung già producono alcuni dei loro prodotti?

LEGGI ANCHE: I Migliori Regali e Accessori Per iPhone – Autunno 2018

Cosa Implica Per Te

Trump Tariffs on China

Nessuno ad eccezione di Donald Trump sa se Apple verrà castigata con una tariffa del 25% sui propri prodotti. Perciò, se sei sul punto di comprare un iPhone, iPad o perfino degli AirPods, smetti di procrastinare. Acquista ciò di cui hai bisogno prima che sia troppo tardi!